Un periodo di boom per gli investitori d’élite della Silicon Valley

[ad_1]

Quest’anno, Robinhood e Coinbase sono diventati portatori di investimenti personali e mania della speculazione, e sono anche i due più ovvi beneficiari di questa mania.

Nel primo trimestre, l’enorme volume di scambi di azioni ha portato le entrate commerciali di Robinhood a più di quattro volte. Il boom di Bitcoin ha un impatto ancora maggiore su Coinbase, con il volume delle transazioni in aumento di oltre 10 volte e le entrate che raggiungono l’incredibile cifra di 1,6 miliardi di dollari.

A seconda della tua posizione, questo rappresenta una svolta nell’empowerment individuale degli investitori o una bolla che finirà male. Ad ogni modo, non sono i piccoli investitori a trarre profitto dal volume degli scambi innescato dalla loro passione.

Quando gli scommettitori ordinari hanno l’opportunità di acquistare azioni Coinbase Elencato All’inizio di quest’anno, la valutazione di questo scambio di criptovalute aveva raggiunto circa 76 miliardi di dollari. I sostenitori di Robinhood stanno cercando una valutazione di 40 miliardi di dollari per la sua prossima offerta pubblica iniziale. I singoli investitori che cercano di interrompere la festa potrebbero essere feriti: le azioni di Coinbase sono inferiori del 40% rispetto al prezzo a cui ha iniziato a negoziare.

Il grande vincitore? Un gruppo elitario di venture capitalist e altri investitori privati. All’inizio della transazione Coinbase, Andreessen Horowitz da solo possedeva più di $ 11 miliardi di azioni, molto più dei $ 7,7 miliardi di azioni di Accel detenute nell’offerta pubblica iniziale di Facebook, che ha segnato un record per VC.

Questo riassume lo stato dei mercati privati, che hanno dominato il finanziamento delle aziende tecnologiche più promettenti durante i periodi di forte crescita. Con l’impennata del ritorno sull’investimento, la ristretta cerchia dei veri grandi vincitori ha ottenuto profitti sproporzionati.

Il capitale di rischio stesso ha subito una rivoluzione, perché nuovi tipi di investitori hanno trovato un modo e sono già disponibili più capitali di “crescita”, tanto che il termine “capitale di rischio” in sé ha poco significato.

Questi partecipanti, non gli investitori del mercato pubblico, stanno ora raccogliendo bei ritorni. In passato, solo poche società di capitali di rischio hanno realizzato profitti considerevoli e le prestazioni della maggior parte delle società di capitali di rischio sono gravemente in ritardo rispetto al mercato aperto. Questo è cambiato.

Steven Kaplan, professore alla Booth School of Business dell’Università di Chicago, ha affermato che il rendimento medio annuo dei fondi di rischio istituiti tra il 2009 e il 2017 è di 10 punti percentuali superiore all’indice S&P 500. Questa performance non è senza precedenti: i rendimenti erano ancora più alti a metà degli anni ’90. Ma a quel tempo, il capitale di rischio era un’area molto più piccola.

Il ritorno deve essere contestualizzato. Gli investitori in start-up sono bloccati da molti anni e devono ottenere un premio a causa della liquidità insufficiente. Inoltre, l’eccellente performance dei fondi di maggior successo distorce la situazione. Ma anche il fondo mediano supera l’indice S&P 500 di 4-5 punti percentuali all’anno.

Anche se oggi sempre più fondi riportano buoni ritorni, regge ancora il vecchio cliché del venture capital: gli enormi guadagni sono ancora condivisi da un piccolo gruppo di veri grandi vincitori. Kaplan ha affermato che i fondi del primo trimestre sono ancora superiori del 15% al ​​20% rispetto ai fondi del secondo posto ogni anno.

Recenti ricerche condotte da lui e da altri hanno anche mostrato che lo stesso gruppo di società di investimento Sii sempre tra i migliori, Anno per anno.

Questo dimostra in una certa misura le loro capacità nell’aiutare a costruire un’azienda. Per le start-up, i migliori VC sono più preziosi dei loro soldi, aiutandoli ad attrarre i migliori talenti e a trovare clienti.

Ma questo è più come il risultato di un ciclo di auto-rafforzamento che ha radicato le migliori aziende. Avere un noto venture capitalist come Sequoia Capital o Accel garantisce che le start-up vengano prese sul serio. Questo crea una forte motivazione per gli imprenditori più esperti, che hanno le migliori idee per trovare i migliori marchi di venture capital. Per il capitale di rischio, la chiave è la qualità del “flusso di transazioni” – opportunità di investimento che entrano ogni mattina.

Il treno del sugo potrebbe non funzionare per sempre. Kaplan ha affermato che i rendimenti del capitale di rischio continueranno quasi certamente ad essere altamente ciclici, poiché viene risucchiato più capitale e deprime i rendimenti.

Allo stesso tempo, il portafoglio di investimenti rischioso stabilito nell’ultimo decennio può portare enormi profitti. Come hanno dimostrato Coinbase e Robinhood, gli investimenti personali possono essere dilaganti, ma dietro le quinte, gli addetti ai lavori che possiedono i casinò sono sempre al top.

richard.waters@ft.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *