Una guida rapida per aiutare i tuoi figli adulti a comprare casa

[ad_1]

Nel mercato odierno, i giovani acquirenti di case per la prima volta possono trovarsi afflitti dal debito studentesco, dall’aumento dei prezzi delle case e da severi requisiti sui mutui. Pertanto, l’aiuto dei genitori è diventato più comune. Secondo i dati della National Association of Realtors, quasi un quarto degli acquirenti di case di età compresa tra 22 e 29 anni ha affermato che l’acconto proveniva da regali in contanti di familiari e amici e un altro 5% ha dichiarato di aver ricevuto un prestito.

Essere in grado di aiutare i tuoi figli adulti a comprare una casa o un appartamento è una benedizione e un lusso. Ma prima di firmare sulla linea tratteggiata, considera il modo migliore per farlo.

Punti chiave

  • Ci sono molti modi per aiutare tuo figlio ad acquistare la prima casa. Potresti considerare di diventare un comproprietario, offrire un mutuo o regalare contanti per effettuare un acconto.
  • Se fornisci assistenza in contanti, tieni presente se è necessario presentare una dichiarazione dei redditi sulle donazioni.
  • Evita di saccheggiare i tuoi fondi pensione o debiti per finanziare la casa dei tuoi figli.

Modi comuni per aiutare i bambini

Ci sono molti modi per aiutare tuo figlio a comprare una casa, uno dei più comuni è comprarla direttamente a tuo nome, e poi affittarla o regalarla a tuo figlio. L’immobiliare è un’opportunità di investimento I millennial da costa a costa vivono in appartamenti che sono legalmente le residenze dei loro genitori.

Ci sono altre possibilità:

  • fornire acconto Per la casa dei bambini.
  • Possiedi una casa con i tuoi figli. Il tuo contributo ti darà equità nella casa. Quando viene venduto, puoi riavere i tuoi soldi.
  • Acquista una proprietà multi-unità o un luogo abbastanza grande da permettere ai coinquilini di compensare il costo.
  • Finanzia l’acquisto della casa di tuo figlio e formalizzalo trasformandolo in un vero e proprio mutuo. I fornitori di servizi ipotecari possono aiutare a strutturare correttamente i prestiti e i loro termini di pagamento e persino generare rapporti mensili e moduli fiscali.

Implicazioni fiscali delle donazioni in denaro

Per motivi fiscali, i genitori di solito scelgono di dare ai loro figli i soldi di cui hanno bisogno come regalo Invece di pagare direttamente la quota. 2021 anno Tassa sulle donazioni La quota di esclusione per ogni donatore per ciascun destinatario è di $ 15.000. Se rientri nell’esclusione annuale, non è necessario presentare una dichiarazione dei redditi sulle donazioni.

Ad esempio, tu e il tuo coniuge potete dare a vostro figlio e al coniuge di vostro figlio un totale di 60.000 USD (15.000 USD x 2 genitori x 2 beneficiari). In molte città americane si tratta di un acconto consistente. Supponendo che l’IRS non modifichi l’importo annuale dell’esclusione, puoi ricevere altri $ 60.000 ($ 15.000 x 2 genitori che fanno regali x 2 destinatari) come regalo il 1° gennaio del secondo anno. Il totale di $ 120.000 non verrà conteggiato come reddito e non sarà soggetto all’imposta federale sul reddito nella dichiarazione dei redditi di tuo figlio.

Tuttavia, se un regalo dato supera l’importo annuale esentasse di $ 15.000, il donatore deve presentare Agenzia delle Entrate (IRS) Modulo 709. Questo modulo IRS viene utilizzato per segnalare e tenere traccia dell’importo totale delle donazioni che superano il limite annuale in qualsiasi anno di vita del contribuente.Riduce la durata della vita dei contribuenti Imposta di successione escludere. Il suo scopo è impedire ai contribuenti di donare tutti i loro soldi durante la loro vita per evitare l’imposta di successione dopo la morte.

Anche se la donazione è riportata sul modulo 709, se non supera il limite di donazione a vita residua del contribuente, non è prevista alcuna imposta nell’anno in corso. A partire dal 2021, l’indennità per l’imposta di successione è di $ 11,7 milioni. Poiché il limite di vita è così alto, la maggior parte dei contribuenti non dovrà affrontare il pagamento dell’imposta sulle donazioni. Invece, la preoccupazione principale è se devi segnalare il tuo regalo sul modulo 709.

Ricorda, i soldi che dai a tuo figlio come regalo devono essere reperiti, tracciati e registrati. Per proteggere la transazione, si prega di utilizzare un professionista ipotecario con esperienza in questo settore.

Prima di firmare il mutuo

Alcuni istituti di credito richiedono che tutte le parti della proprietà siano sul contratto di mutuo. Anche se lo scopo è che il figlio gestisca il mutuo mensile, i genitori sono finanziariamente responsabili del debito.Tuttavia, se i genitori non hanno un mutuo, non possono usufruirne Sgravi fiscali per interessi sui mutui.

Anche prestiti a tasso zero dai genitori ai figli Può essere tassabile per la società madreL’IRS presuppone che guadagni interessi e, anche se non guadagni interessi, questo è un reddito imponibile. I prestiti parentali aumentano l’onere del debito del figlio e possono ridurre le possibilità del figlio di ottenere finanziamenti. Sul lato positivo, i prestiti correttamente registrati possono consentire ai bambini di massimizzare le detrazioni quando pagano le tasse.

Se firmi un mutuo insieme e tuo figlio è inadempiente, hai la stessa responsabilità.

Anche se i genitori forniscono un acconto, il bambino deve comunque avere diritto a un mutuo, che include riserve di cassa, un lavoro stabile e un reddito stabile.

Il prestatore consente regali in contanti

Cioè, fintanto che sono soddisfatti altri requisiti, i creditori ipotecari di solito consentono che l’acconto della casa principale sia costituito da regali in denaro in tutto o in parte. Ad esempio, la famiglia di Freddie Mac potrebbe avere un mutuo vantaggioso che consente a tutto il 3% dell’acconto di provenire da regali.

Potenziale risparmio fiscale per i genitori

I genitori che acquistano una casa e permettono ai propri figli di viverci possono ottenere sostanziali detrazioni fiscali. Le tasse sulla proprietà, gli interessi ipotecari, le riparazioni, la manutenzione e le migliorie strutturali possono essere solitamente detratte dalla seconda casa.

Tuttavia, sebbene il proprietario possa detrarre fino a $ 25.000 di perdite all’anno, i genitori devono affrontare regole diverse quando affittano alle loro famiglie. Se il bambino non paga l’affitto, è considerato un uso personale della proprietà e non sono consentite detrazioni legate all’affitto. Tuttavia, se il bambino ha un coinquilino che paga l’affitto, i genitori possono detrarre le spese relative all’affitto consentendo al bambino di vivere lì senza affitto.

Questioni fiscali

Si prega di notare che la detrazione degli interessi ipotecari può essere sopportata solo dalla persona che paga il mutuo con Possedere (o possedere congiuntamente) una casa. Se il genitore detiene la proprietà dell’immobile, ma il figlio paga mensilmente il mutuo, nessuno dei due ha diritto alla detrazione degli interessi. Se il bambino possiede una qualsiasi percentuale della casa, può detrarre la quota di interessi che ha effettivamente pagato.

Tieni presente, tuttavia, che condividere gli interessi con i tuoi figli per richiedere contemporaneamente la detrazione degli interessi ipotecari può complicare la tua dichiarazione dei redditi. Per più proprietari che non sono sposati e condividono la responsabilità congiunta del mutuo, di solito solo la prima persona elencata nel prestito può ricevere il modulo IRS 1098 dal creditore ipotecario. I comproprietari genitori e figli possono dividere gli interessi di detrazione fiscale degli interessi ipotecari, ma la suddivisione dovrebbe essere basata sull’importo effettivo pagato da ciascun proprietario durante l’anno.

Sia i genitori che i figli devono allegare alla dichiarazione dei redditi una dichiarazione integrativa che spieghi la distribuzione degli interessi ipotecari e le deviazioni da quanto riportato all’IRS sul modulo 1098. Coloro che non hanno ricevuto la 1098 devono registrare anche il nome e l’indirizzo del contribuente che ha ricevuto tutti gli interessi dichiarati a loro nome sul modello 1098. I record dettagliati di pagamento non devono essere presentati con la dichiarazione dei redditi, ma queste informazioni devono essere conservate per la verifica.

Costruisci azioni e investimenti a lungo termine

Aiutare a pagare un mutuo può essere più significativo che dare a un bambino un sussidio mensile per l’alloggio o pagare un affitto mensile. Il rimborso del mutuo aumenterà il valore netto della casa e la casa diventerà un bene, di solito un bene di apprezzamento.

Ricorda, è meglio trattare gli immobili residenziali come un investimento a lungo termine. Di solito, la maggior parte degli acquirenti deve tenere la casa da tre a cinque anni per raggiungere il pareggio.

Se il genitore sceglie di concedere un prestito a tasso agevolato al figlio, diventa un mutuo prestatore, Riceveranno un reddito dal pagamento mensile. Anche i prestiti a tasso agevolato possono superare i rendimenti di molti investimenti conservativi.

L’alto costo della seconda casa

Le case acquistate dai genitori come seconda casa o investimento di solito richiedono un acconto più elevato perché non possono beneficiare di generosi mutui per gli acquirenti per la prima volta, come i prestiti sostenuti dalla Federal Housing Administration (FHA).

“La differenza tra elementare [home] I mutui e i mutui immobiliari di investimento sono molto importanti”, ha affermato Linda Robinson, agente immobiliare e funzionario di prestito presso Cabrillo Mortgage a San Diego. “Devi ridurre gli investimenti immobiliari di almeno il 20-30% e [interest] Anche il tasso è più alto. Se i bambini sono completamente meritevoli di credito, è meglio che i genitori diventino cofirmatari e donatori di regali piuttosto che prestatori. ”

I rischi del cosigning

Se un genitore Nome comune Per un mutuo e il figlio è inadempiente sul pagamento, il genitore Rating del credito Proprio ferito come un bambino. In quanto garanti, i genitori sono in ultima analisi responsabili dei debiti.

Infine, se i genitori firmano o danno soldi per i loro figli sposati, e poi divorziano, possono cadere in un’allocazione caotica delle risorse e perdere parte o tutto il loro investimento a favore dell’ex coniuge del bambino.

Controllo dei costi emotivi

I grovigli finanziari in famiglia possono portare a stress e conflitti. Fratelli e sorelle al di fuori della comunicazione possono sentirsi gelosi o insoddisfatti. Il donatore può essere frustrato dalla percezione di un uso improprio del dono, ma non c’è niente che possa fare al riguardo. Il destinatario del regalo può essere frustrato dalle aspettative e dalle regole legate al regalo.

Quando i bambini non rispettano il loro accordo, alcuni genitori non possono permettersi di far valere le conseguenze. Gli accordi finanziari tra i membri della famiglia spesso portano a malintesi caotici e sono difficili o impossibili da attuare.

Aiuto in cambio

I vantaggi Compra una casa Ce ne sono molti per un bambino o fornire assistenza finanziaria per ottenerlo. Può fornire a un bambino incentivi fiscali per la proprietà della casa e aiutarlo a stabilire una buona storia creditizia.

Se i beni dei genitori sono sufficienti per attivare l’imposta di successione o l’imposta di successione, l’acquisto potrebbe essere una mossa finanziariamente saggia. Ora riduci l’eredità, attraverso più donazioni annuali strategiche fino a escludere l’imposta annuale sulle donazioni, che può ridurre il carico fiscale futuro.

Inoltre, la proprietà è un investimento che alla fine può aiutare la società madre a bilanciare o realizzare un profitto e le spese lungo il percorso possono essere esentasse.

Non metterti a quattro zampe

Se questo significa compromettere la loro capacità di pagare le bollette, pagare i mutui o mantenere il loro tenore di vita dopo il pensionamento, i genitori non dovrebbero mai comprare una casa per i loro figli. Prendere in prestito da un fondo pensione o dalla residenza principale o ridurre del tutto i conti di risparmio è di solito una cattiva idea.

Le conseguenze emotive sono più difficili da misurare delle conseguenze economiche. Non importa come decidi di affrontarlo – regali, prestiti, comproprietà – deve essere espresso per iscritto. Questo può essere un atto d’amore, ma dovrebbe essere considerato un accordo commerciale.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *