Utilizzare il capitale economico per determinare il rischio

[ad_1]

Capitale economico (CE) significa Capitale di rischio La banca stima di dover mantenere la solvibilità entro un determinato livello di confidenza e intervallo di tempo. D’altra parte, il patrimonio di vigilanza (RC) riflette l’importo del capitale richiesto dalle banche in base alle linee guida e alle regole regolamentari. Oltre a confrontare il capitale economico e il capitale regolamentare, questo articolo si concentrerà anche su come misurare la CE ed esaminarne la rilevanza per le banche.

Gestione del rischio

Le banche e le istituzioni finanziarie devono tenere conto dell’incertezza futura a lungo termine che devono affrontare.È in questo contesto Basilea Mira a potenziare le funzioni di gestione del rischio di importanti istituzioni finanziarie. L’accordo è una raccomandazione al settore bancario e si compone di tre serie di regolamenti: Basilea Uno, Basilea II e Basilea III.

Basilea II Fornire direttive internazionali sull’importo minimo di capitale regolamentare che le banche dovrebbero detenere in risposta ai loro rischi, come ad esempio rischio di credito, Rischio di mercato, rischio operativo, Rischio di controparte, Rischio pensionistico, ecc. Basilea II fornisce inoltre linee guida e regole regolamentari per la modellizzazione del capitale regolamentare e incoraggia le aziende a utilizzare modelli di capitale economico. Come concetto e standard di misurazione del rischio, l’EC non è un fenomeno recente, ma è diventato rapidamente una misura importante tra banche e istituzioni finanziarie.

Punti chiave

  • Le banche e le altre istituzioni finanziarie devono tenere conto dell’incertezza a lungo termine.
  • Il capitale economico è la quantità di capitale di rischio di cui una banca ha bisogno in un dato livello di confidenza e periodo di tempo.
  • La CE è essenziale per supportare il processo decisionale aziendale, mentre il capitale regolamentare tenta di stabilire requisiti patrimoniali minimi per far fronte a tutti i rischi.
  • Le banche possono utilizzare le stime CE per allocare il capitale tra le unità aziendali.
  • Con il continuo sviluppo del quadro comunitario, il capitale economico potrebbe un giorno sostituire i requisiti patrimoniali regolamentari.

Capitale regolamentare

Quando le banche calcolano i requisiti patrimoniali regolamentari e il capitale qualificato, devono prendere in considerazione definizioni, regole e linee guida regolamentari. Dal punto di vista regolamentare, il capitale minimo fa parte del patrimonio qualificato della banca. Secondo le linee guida regolamentari di Basilea II, il capitale qualificato totale è fornito dal capitale di classe 3:

Si prega di notare che questi livelli possono essere strutturati in vari modi in base alle leggi e ai sistemi contabili Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI) Stati membri. Inoltre, diversi livelli di capitale hanno una diversa capacità di assorbire le perdite; il capitale di classe 1 ha la maggiore capacità di assorbire le perdite. È necessario che la banca calcoli il limite minimo della banca Requisito di capitale Rischio di credito, operativo, di mercato e altri rischi per determinare quanto capitale di classe 1, di classe 2 e di classe 3 può essere utilizzato per supportare tutti i rischi.

Capitale economico

Il capitale economico è una misura rischio Espresso in maiuscolo. Ad esempio, una banca potrebbe voler sapere quale livello di capitale è necessario per mantenere la solvibilità entro un determinato periodo di confidenza e di tempo. In altre parole, dal punto di vista della banca, EC può essere considerato come l’ammontare del capitale di rischio, pertanto è diverso dalle misure richieste da RC.Il capitale economico viene utilizzato principalmente per supportare le decisioni aziendali, mentre RC mira a stabilire requisiti patrimoniali minimi Resisti a tutti i rischi Una banca soggetta a una serie di norme e orientamenti normativi.

Finora, poiché il capitale economico è una misura del capitale specifico della banca o disponibile internamente, non esiste una definizione nazionale o globale unificata. Inoltre, molte banche hanno alcune cose in comune nella definizione del capitale economico. Le stime CE possono essere incluse nei seguenti elementi Livello 1 e Livello 2, Tier 3 o agenzie di rating e altri tipi di definizioni di utilizzo del capitale, come reddito pianificato, profitti non realizzati o garanzie governative implicite.

Rilevanza del capitale economico

EC è molto rilevante perché può fornire risposte chiave a decisioni aziendali specifiche o per valutare diverse unità aziendali della banca. Fornisce anche uno strumento per confrontare RC.

Prestazione
La direzione della banca può utilizzare le stime CE per allocare il capitale tra i flussi aziendali e promuovere unità che forniscono profitti ideali per unità di rischio. Un esempio di indicatore di performance che coinvolge la CE è il RORAC (Return on Risk Adjusted Capital), Rendimento del capitale aggiustato per il rischio (RAROC) e Valore aggiunto economico (EVA). La Figura 1 mostra un esempio di calcolo del RORAC e come può essere confrontato tra le unità di business di una banca o di un istituto finanziario.

attività commerciale Ritorno e/o profitto Stime della Comunità Europea RORAC
Unità 1 50 milioni di dollari $ 100 milioni 50% (50 USD/100 USD)
Unità 2 30 milioni di dollari 120 milioni di dollari 25% (30 USD/120 USD)

Figura 1: RORAC delle due business unit in un anno

La figura 1 mostra che la Business Unit 1 ha generato un rendimento EC più elevato (ovvero, RORAC) Rispetto all’unità aziendale 2. Il management preferisce la business unit 1, che consuma meno EC, ma allo stesso tempo genera rendimenti più elevati.

Questo tipo di valutazione è più pratico dal basso verso l’alto Metodo, che significa valutazione CE per ogni business unit, e poi aggregato in un numero CE complessivo. In contrasto, dall’alto al basso L’approccio è più arbitrario perché EC è calibrato a livello di gruppo e quindi consegnato a ciascun flusso di attività, dove Allocazione del capitale Potrebbe essere vago.

Rispetto a RC
Un altro uso dell’EC è confrontarlo con i requisiti RC. La Figura 2 fornisce esempi di alcuni dei rischi che possono essere valutati dal quadro CE e come possono essere confrontati con i requisiti RC.

Figura 2: Requisiti RC e stime CE

Misura EC

Sebbene la parte digitale CE della banca sia determinata dalla sua Tolleranza al rischio, i requisiti RC sono guidati dagli indicatori normativi specificati nelle linee guida e nei manuali normativi. Inoltre, rispetto al modello patrimoniale regolamentare di Basilea II, come il modello del rischio di credito basato su Advanced Internal Ratings (AIRB), le banche possono scegliere come modellare l’EC. Ad esempio, la banca può scegliere la forma funzionale e le impostazioni dei parametri del suo modello.Pertanto, la modellizzazione CE può adeguare o ignorare le seguenti ipotesi Agenzia aerospaziale Per rischio di credito.

AIRB presuppone che il portafoglio crediti sia ampio e omogeneo, che il rischio dell’attivo a lungo termine sia maggiore, come si evince dal cosiddetto aggiustamento delle scadenze quinquennali, e che i rating di qualità più elevati abbiano maggiore rilevanza per riflettere Rischio sistemicoValuta inoltre il rischio per categoria di rating e presuppone che la categoria di rating e diversificazione All’interno della scala di valutazione.

Valore a rischio Il modello (VaR) è un tipico quadro comunitario per il mercato, il rischio di credito e altri rischi. Tuttavia, per il rischio di credito, viene spesso indicato come valore del credito a rischio (CVaR). Ad esempio, si consideri la distribuzione delle perdite del portafoglio prestiti di prestiti relativamente sicuri.Le perdite previste rappresentano le perdite subite nell’attività quotidiana, mentre le perdite impreviste sono deviazione standard Stai lontano dalla perdita attesa (la coda della distribuzione).

Nell’esempio attuale, supponiamo che la perdita accidentale sia calibrata a un livello di confidenza del 99,95%, che corrisponde ad AA Rating del creditoPertanto, le banche possono calibrare i propri modelli di capitale economico in base alla propensione al rischio del management, che di solito è coerente con il rating target della banca.

Alcune banche possono utilizzare modelli sviluppati internamente per calcolare la loro EC. Tuttavia, le banche possono anche utilizzare software commerciali per aiutarle a eseguire calcoli EC. Esempi di tale software per il rischio di credito includono Portfolio Manager di Moody’s KMV, Strategic Analytics, Credit Risk+ di Credit Suisse e CreditMetrics di JPMorgan.

Linea di fondo

EC è una misura del capitale di rischio bancario. Questo non è un concetto nuovo, ma è diventato rapidamente una misura importante tra banche e istituzioni finanziarie. EC fornisce utili strumenti supplementari a RC per il processo decisionale basato sul business. Le banche utilizzano sempre più i quadri comunitari ed è probabile che continueranno a crescere in futuro. Una domanda correlata potrebbe essere se il capitale economico possa un giorno sostituire i requisiti patrimoniali regolamentari.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *