Vendere azioni o incassare in un’IRA? – Shareandstocks.com

[ad_1]

Bella domanda: un generoso conto pensionistico e un potenziale reddito imponibile. Questo calcolatore ti dice le attività da liquidare.

Sei in pensione e vivi con due pile di beni: un conto di intermediazione tassabile e un esercito repubblicano irlandese con imposte differite. Quale dovrebbe essere onorato per primo?

Per molte persone, la risposta è semplice: utilizzare prima i beni imponibili. Questa regola si applica se desideri avere bisogno di queste due pile per pagare le tue spese di soggiorno da ora fino a quando hai 100 anni.

Per alcune persone, pensionati che hanno molti contributi nei loro piani, la risposta è più complicata. Chi ha la fortuna di rientrare in questa categoria deve fare alcuni calcoli. Ho un foglio di calcolo in mano che può farlo per te. Chiarisce quale risorsa dovrebbe essere utilizzata per prima.

Prima di addentrarci nei calcoli, cerchiamo di capire prima alcuni presupposti di base.

Uno è che hai almeno 59-1 / 2, quindi non sarai punito per aver violato l’IRA.

Passaggio successivo: se hai 72 anni o più, hai già ricevuto la distribuzione minima richiesta dal tuo conto pensione.

La terza ipotesi è che tu abbia già venduto eventuali posizioni in perdita nel tuo conto imponibile. Indipendentemente dalla tua età o dal tuo piano pensionistico, dovresti sempre prestare attenzione alle perdite di raccolta. Quindi, tutto ciò che ti resta è vincere una posizione di potenziale imposta sulle plusvalenze.

Se sei certo che durante la tua pensione alla fine venderai tutti questi beni tassabili per coprire le tue spese, allora la strategia migliore è usarli, iniziando dai beni con il minor apprezzamento. Manterrai il paradiso fiscale dell’IRA il più a lungo possibile.

Questo sembra controintuitivo, perché le azioni detenute al di fuori dell’IRA ricevono un trattamento fiscale preferenziale e i prelievi dell’IRA sono tassati a un’aliquota d’imposta ordinaria più elevata. Ma è così che funzionano gli algoritmi di interesse composto e di elusione fiscale.Per la spiegazione, vai su Guida ai guadagni per i pensionati anticipati, Capitolo 3.

Ma cosa succede se non si è sicuri di utilizzare beni tassabili?

Pensa a Harry, il contribuente, che vuole spendere $ 100.000 su una barca. Può usare la sua IRA, oppure può vendere le azioni che ha comprato per 80 dollari qualche anno fa a 100 dollari per azione. Se vende le azioni, dovrà pagare un’imposta sulle plusvalenze. Ha stimato che se avesse insistito, l’imposta sulle plusvalenze avrebbe avuto una probabilità del 50-50 di essere aggirata.

Ci sono tre modi per bypassare. Uno è se Harry usa le azioni per donazioni di beneficenza. Un’altra situazione è se lo fornisce a parenti a basso reddito che hanno un’aliquota dell’imposta sul reddito a lungo termine dello 0%. Il terzo è se lo terrà nel suo patrimonio e sarà onorato dagli eredi.

Ora questa domanda diventa più interessante. L’evasione delle plusvalenze può giustificare un’invasione dell’IRA? La risposta dipende dall’aliquota fiscale, dalla base di costo delle azioni e dalla probabilità di evitare le plusvalenze.

Per continuare, scarica la mia calcolatrice Qui. Crea una copia di questo file del foglio di lavoro di Google e usa quella copia. (Devi utilizzare Google Chrome per entrare.)

Ho permesso a Harry di godere di una fascia d’imposta federale del 24%, che si applica a un rendimento combinato di circa 200.000 USD a 350.000 USD di reddito totale rettificato. La sua aliquota fiscale statale è del 6%. Ha diritto a un dividendo del 15% e un reddito a lungo termine. Se il suo reddito totale rettificato è inferiore a $ 250.000, non dovrà pagare il supplemento del 3,8% sul reddito da investimento.

Per pagare la nave, deve vendere $ 104.000 in azioni o prelevare $ 143.000 dall’IRA. Sceglie una delle azioni.

il tempo vola. Ad un certo punto nel futuro-12 anni dopo, utilizzando i valori predefiniti nel foglio di calcolo della calcolatrice, c’è una seconda redenzione.

Se Harry avesse incassato per la prima volta azioni, l’IRA del suo erede sarebbe cresciuto fino a $ 257.000 nell’anno 12, con una spesa al netto delle tasse di $ 180.000.

Tuttavia, se Harry sceglie di utilizzare i soldi dell’IRA sulla nave e detenere azioni, il valore delle azioni aumenterà. Tuttavia, se non è possibile evitare l’imposta sulle plusvalenze, al momento della liquidazione verranno generati solo US$164.000. Le tasse hanno colpito i dividendi nel processo e, alla fine, hanno influito sul costo di $ 80 del titolo originale e sull’apprezzamento del titolo ottenuto reinvestendo il dividendo.

In questo caso, la scelta di mantenere l’IRA sul titolo è un chiaro vincitore, fino a $ 16.000.

Tuttavia, Harry potrebbe alla fine sfuggire alle plusvalenze. Forse ha usato il titolo per donazioni di beneficenza, o lo tiene ancora dopo la sua morte. In quel caso, la strategia di mantenere lo stock darebbe a Harry il vantaggio, ma solo di una piccola percentuale.

La calcolatrice consente il lancio dei dadi. Supponendo che la probabilità che le plusvalenze vengano evitate sia del 50%, Harry ritiene che mantenere l’IRA sia una mossa migliore.

Inserisci le tue ipotesi nella tua copia del foglio di calcolo. Puoi modificare l’aliquota fiscale, il tempo di attesa per il secondo prelievo e altre variabili. Potresti scoprire che l’algoritmo ti porterà ad adottare la strategia di vendita di azioni tassabili per pagare le spese di soggiorno di oggi.

Tuttavia, in alcuni casi, ha senso detenere le azioni. Se entrambe le cose sono vere, questo accadrà: la base di costo delle azioni in questione è molto bassa e sei molto sicuro che tu o i tuoi eredi eluderete l’imposta sulle plusvalenze.

Quando usi questa calcolatrice per disegnare le tue azioni, segui i passaggi seguenti:

– Applicare prima la decisione alla posizione di magazzino più costosa.

– Non perdere tempo a pensare se vendere obbligazioni in un conto imponibile. Dovrebbero sempre essere sacrificati prima di distruggere l’esercito repubblicano irlandese. Se questo rende la tua allocazione delle azioni troppo alta, correggi il problema all’interno dell’IRA.

-Non ritirarti dall’IRA solo perché prevedi che l’aliquota fiscale aumenterà nei prossimi anni. Se ti trovi in ​​questa situazione, esegui una conversione Roth e paga immediatamente le tasse per rendere parte della tua IRA esente per sempre. Vendi abbastanza beni imponibili per pagare le tasse della nave e di conversione.

-Prestare molta attenzione alla proposta del Partito Democratico di rifiutare alle famiglie benestanti di ottenere plusvalenze attraverso eredità e donazioni. (Attualmente non vi è alcuna minaccia per rimuovere l’esenzione per i beni a valore aggiunto donati a enti di beneficenza.) Potrebbe essere necessario ridurre la possibilità di trarre vantaggio dall’elusione.

Usa la calcolatrice per giocare con le ipotesi cambiando i numeri nelle celle gialle. Scoprirai che la maggiore volatilità nei risultati deriva dalla base di costo delle azioni di apprezzamento che potresti vendere. La durata del periodo di detenzione e il presunto rendimento del mercato azionario sono meno importanti.

L’aliquota fiscale federale sul reddito ordinario, comprese le distribuzioni dell’IRA, determina la quantità di denaro necessaria per prelevare la nave. Ma questo non ha alcun effetto sulla conservazione della saggezza dell’esercito repubblicano irlandese.Se questo ti confonde, lo consiglio di nuovo Guida ai guadagni per i pensionati anticipatiQuell’articolo spiegava come comprendere al meglio l’IRA come non un’attività fiscale differita, ma un’attività ridotta completamente esentasse.

Per semplicità, il mio calcolatore presuppone che il tuo coniuge o altro erede sia nella tua stessa classe fiscale. Non consente alle tue parentesi di cambiare nel tempo, ma se questo cambiamento è nella carta, segui queste regole:

– Se il tuo stand può crollare, per favore non hackerare l’IRA.

– Se il tuo stand può alzarsi, esegui immediatamente una conversione Roth parziale.

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *