Volatilità implicita e spread di calendario

[ad_1]

Opzioni Le strategie di trading offrono a trader e investitori opportunità di profitto in modi che coloro che acquistano o acquistano solo non possono ottenere Vendita allo scoperto Sicurezza di basso livello. Una di queste strategie è chiamata “calendar spread”, a volte chiamata “time spread”.Quando si utilizza Chiudi o parità Opzione, se il titolo sottostante rimane relativamente invariato per un periodo di tempo, lo spread del calendario consente ai trader di trarre profitto. Questa è anche chiamata una strategia “neutra”.

Quando si inserisce a Calendario diffuso, È importante considerare i livelli attesi attuali e futuri Volatilità implicitaPrima di discutere l’impatto delle variazioni implicite della volatilità sugli spread di calendario, esaminiamo innanzitutto come funzionano gli spread di calendario e cos’è la volatilità implicita.

Calendario diffuso

Basta acquistarne uno per entrare nel calendario diffuso chiamata o Metti opzione Per un mese di scadenza più lontano, viene venduta contemporaneamente l’opzione call o l’opzione put di un mese di scadenza più vicino. In altre parole, il trader venderà opzioni che scadono a febbraio mentre acquista opzioni che scadono a marzo o aprile o qualche altro mese futuro.Questo tipo di transazione è solitamente redditizia perché le opzioni vendute hanno un valore più alto ? Rispetto al valore dell’opzione acquistata, il che significa che sperimenterà Decadimento del tempo Molto più veloce delle opzioni acquistate.

Tuttavia, c’è un altro fattore che può influenzare profondamente questo commercio, che è legato alle variabili greche Vega, che rappresenta il valore che l’opzione guadagnerà o perderà a causa di un aumento dell’1% della volatilità. Le opzioni a lungo termine hanno sempre un vega più alto rispetto alle opzioni a breve termine dello stesso valore Prezzo di esercizioPertanto, per gli spread di calendario, a causa delle variazioni della volatilità, il prezzo delle opzioni acquistate oscillerà sempre più ampiamente. Ciò potrebbe avere un profondo impatto sugli spread del calendario.Nella Figura 1, vediamo Curva di rischio Per un tipico spread di calendario “neutro”, finché il titolo sottostante rimane entro un determinato intervallo di prezzo, farà soldi.

Immagine per gentile concessione di Sabrina Jiang © Investopedia 2021


Al livello attuale di volatilità implicita (circa il 36% per la vendita di opzioni e circa il 34% per l’acquisto di opzioni), pareggiare Il prezzo di questa transazione di esempio è 194 USD e 229 USD. In altre parole, fintanto che l’azione sottostante è compresa tra US $ 194 e US $ 229 per azione alla scadenza dell’opzione a breve termine (supponendo che non vi siano variazioni nella volatilità implicita), la transazione mostrerà un profitto. Allo stesso modo, a meno che non vi sia alcun cambiamento nella volatilità, il profitto potenziale massimo di questa transazione è di $ 661. Questo accade solo quando il titolo chiude al prezzo di esercizio delle due opzioni alla chiusura delle negoziazioni nel giorno di scadenza dell’opzione.

L’impatto delle variazioni implicite della volatilità

Consideriamo ora l’impatto delle variazioni del livello di volatilità implicita su questo spread di calendario di esempio. Se il livello di volatilità aumenta dopo essere entrati nella transazione, queste curve di rischio si sposteranno verso una posizione più alta – il punto di pareggio si espanderà – perché il prezzo delle opzioni acquistate aumenterà più del prezzo delle opzioni vendute. Questa è una funzione della volatilità. Questo fenomeno è a volte indicato come “picco di volatilità”. Questo effetto può essere visto nella Figura 2, ipotizzando un aumento del 10% della volatilità implicita.

Immagine per gentile concessione di Sabrina Jiang © Investopedia 2021


Dopo questo livello più elevato di volatilità, i prezzi di pareggio sono ora di $ 185 e $ 242 e il profitto potenziale massimo è di $ 998. Ciò è interamente dovuto al fatto che l’aumento della volatilità implicita fa sì che il prezzo delle opzioni a lungo termine acquistate aumenti più del prezzo delle opzioni a breve termine vendute. Pertanto, ha senso inserire lo spread di calendario quando la volatilità implicita dell’opzione di sicurezza sottostante è vicina al limite inferiore del proprio intervallo storico.Questo permette uno mercante Inserisci la transazione a un costo inferiore e fornisci un maggiore potenziale di profitto quando la volatilità aumenta successivamente.

All’altra estremità dello spettro, i trader devono anche prestare attenzione alla possibilità chiamata “compressione della volatilità”. Ciò accade quando la volatilità implicita diminuisce dopo l’inserimento della transazione. In questo caso, semplicemente a causa del suo vega più alto, l’opzione acquistata perde più valore dell’opzione venduta. La compressione della volatilità costringe la curva di rischio ad abbassarsi e riduce notevolmente la distanza tra i due punti di pareggio, riducendo così la possibilità di trading profit. L’altra cattiva notizia è che in questo caso, l’unica difesa del trader è di solito ritirarsi dal commercio e potrebbe perdere denaro. La Figura 3 mostra l’impatto negativo della volatilità in calo sul potenziale profitto del nostro esempio di trading con spread di calendario.

Immagine per gentile concessione di Sabrina Jiang © Investopedia 2021


Con il calo della volatilità implicita, la fascia di prezzo di pareggio della transazione è stata ridotta a una fascia di prezzo compresa tra $ 203 e $ 218 e il potenziale di profitto massimo è stato ridotto a soli $ 334.

La Figura 4 riassume l’impatto dei cambiamenti nella volatilità implicita per questa transazione di esempio.

Implicare Livello di volatilità ridurre Prezzo di pareggio superiore pareggiare Prezzo profitto Scopo Max $profitto
ventiquattro% 203 USD 218 USD 15 dollari 334 USD
34% 194 USD 229 USD 35 USD 631 USD
44% 185 USD 242 USD 57 USD $998
Figura 4: L’impatto delle variazioni implicite della volatilità

Linea di fondo

La diffusione del calendario è un’opzione Strategia di trading Ciò consente ai trader di operare con un’alta probabilità di profitto e condizioni molto favorevoli Rapporto rendimento/rischioTuttavia, come tutto, non c’è il pranzo gratis. In questo caso, ciò che vedi potrebbe non essere esattamente ciò che ottieni. Sebbene la curva di rischio dello spread di calendario possa sembrare allettante quando si considera il trading, i trader devono valutare attentamente l’attuale livello di volatilità implicita dell’opzione di sicurezza sottostante per determinare se il livello attuale è storicamente alto o basso. è anche importante. Se si prevede un aumento della volatilità, la probabilità di un esito positivo è molto maggiore di quella di un forte calo della volatilità.

Come per la maggior parte delle cose che acquisti e vendi, è molto importante sapere se l’importo che hai pagato o ricevuto è maggiore o minore. Nel trading di opzioni, lo strumento utilizzato per prendere questa decisione è una variabile chiamata volatilità implicita. Se l’IV è alto, può avvantaggiare coloro che scrivono opzioni o vendono premi. Quando l’IV è basso, la possibilità di acquistare un premio è maggiore. Ignorare queste informazioni chiave è uno dei più grandi errori che un trader di opzioni possa fare.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *