Wall Street continua il suo rally, S&P e Nasdaq dovrebbero stabilire nuovi massimi di chiusura Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: il 19 luglio 2021, i segnali stradali di Wall Street possono essere visti fuori dalla Borsa di New York (NYSE) a New York City, USA. REUTERS/Andrew Kelly

Autore: Stephen Culp

NEW YORK (Reuters) – Wall Street è salita venerdì per il quarto giorno di negoziazione consecutivo: poiché i rendimenti ottimistici hanno spinto gli investitori a comprare il sentimento, il mercato azionario statunitense e l’indice Nasdaq dovrebbero raggiungere un nuovo massimo di chiusura.

Si prevede che i tre principali indici azionari statunitensi registreranno guadagni settimanali.

Per la maggior parte di questa settimana, i favori degli investitori hanno oscillato tra crescita e valore, poiché i partecipanti al mercato hanno valutato la proliferazione delle varianti Delta del COVID-19 con una forte performance aziendale e segnali di ripresa economica.

“Dopo il panico del Delta all’inizio di questa settimana, ci alzeremo per il quarto giorno consecutivo”, ha affermato Joseph Sroka, chief investment officer di NovaPoint ad Atlanta.

Sroka ha aggiunto: “Nonostante le preoccupazioni per l’inflazione e il lavoro, gli Stati Uniti sono ancora la migliore casa del quartiere quando si guarda in giro per il mondo.” “Abbiamo visto un aumento dei casi di COVID, ma non è abbastanza per mantenere le persone Troppe pause nel mercato.”

Gli operatori di mercato stanno ora prestando attenzione alla riunione di politica monetaria di due giorni della Fed la prossima settimana e a una serie di rapporti sugli utili di alto profilo.

Sebbene il presidente della Fed Jerome Powell abbia ripetutamente affermato che l’economia ha ancora bisogno del pieno sostegno della banca centrale, la dichiarazione della Fed sarà analizzata per trovare indizi sul calendario per l’inasprimento delle politiche di allentamento.

L’indice S&P 500 è aumentato di 235,13 punti o 0,68% a 35.058,48 punti e l’indice S&P 500 è aumentato di 43,78 punti o 1,00% a 4.411,26 punti, con un aumento di 145,96 punti o 0,99% a 14.830,56

Tra gli 11 principali settori dello Standard & Poor’s 500 Index, tutti i settori tranne l’energia sono settori verdi, di cui la percentuale dei servizi di comunicazione è aumentata maggiormente.

La stagione dei rapporti del secondo trimestre è in pieno svolgimento e 120 società dell’S&P 500 hanno già segnalato. Secondo i dati di Refinitiv, l’88% di loro è al di fuori del consenso.

Gli analisti ora prevedono che gli utili totali dell’S&P 500 da aprile a giugno aumenteranno del 78,1% su base annua, un aumento significativo rispetto al tasso di crescita annuale del 54% all’inizio del trimestre.

Produttore di chip Intel Corporation (Nasdaq:) ha dichiarato giovedì in ritardo che deve ancora affrontare vincoli di offerta e ha fornito indicazioni deludenti. Il prezzo delle sue azioni è sceso del 6,3%.

American Express Co (NYSE:) è aumentato dell’1,7% dopo aver riportato l’utile del secondo trimestre, superando facilmente le aspettative guidate dalla ripresa della spesa dei consumatori globali.

Società di social media Azienda Twitter (Borsa di New York:) e Snap Inc (Ticker della Borsa di New York:) Grazie alla performance ottimistica, sono aumentati rispettivamente del 3,8% e del 24,5%.

Questi rapporti prefigurano Facebook (Nasdaq:), annuncerà i risultati del secondo trimestre la prossima settimana. Il prezzo delle sue azioni è aumentato del 6,1%.

Altri guadagni di alto profilo previsti per la prossima settimana includono Tesla (NASDAQ:), Apple (NASDAQ:), Alphabet (NASDAQ:), Microsoft Corporation (NASDAQ:) e il sito web di Amazon (NASDAQ:).

industria Lockheed Martin Corp (NYSE:), Boeing (NYSE:) Co, Ford Motor (NYSE:) Co, General Dynamics (NYSE:), 3M Co bruco Società (Borsa di New York:), Chevron Società (NYSE:) e Exxon Mobile Corp (NYSE:) e molti prodotti sanitari, di consumo e altri prodotti sono anche sul ponte.

Il rapporto tra il numero di azioni in aumento e il numero di azioni in calo sul New York Stock Exchange è 1,52:1; al Nasdaq, il rapporto di 1,16:1 favorisce i ribassisti.

L’indice Standard & Poor’s 500 ha toccato 81 massimi da 52 settimane e nessun nuovo minimo; l’indice Nasdaq Composite ha toccato 78 nuovi massimi e 126 nuovi minimi.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *