Wall Street sta uccidendo le criptovalute?

[ad_1]

Gli aspiranti alla criptovaluta vogliono credere che Wall Street sia giusto Un altro investitore entusiasta, Pronto a iniettare capitale nel mercato giovane e godere degli stessi ritorni che i trader al dettaglio vedono ogni volta che il valore delle criptovalute sale alle stelle. Tuttavia, la previsione è fallita sotto due aspetti: in primo luogo, Wall Street è penetrata nel mercato delle criptovalute; in secondo luogo, l’ultima cosa che Wall Street vuole fare è utilizzare il proprio capitale per promuovere un mercato instabile.

La finanza istituzionale ha molte opportunità per fare soldi nel campo delle criptovalute. Tuttavia, man mano che la sua influenza si espande, il mercato delle criptovalute si sta trasformando in qualcosa di nuovo. Che sia intenzionale (o come sottoprodotto dei suoi stessi difetti), Wall Street potrebbe soffocare lentamente le criptovalute.

In che modo Wall Street uccide la criptovaluta?

La risposta breve è ImpegnoIn breve, un pegno significa che la società che possiede il capitale della società firmerà queste azioni come garanzia per il prestatore. Ad esempio, supponiamo che il Fondo A abbia bisogno di 100 milioni di dollari USA. Il broker B accetta di prestare denaro al Fondo A in cambio di 100 milioni di dollari di titoli di sua proprietà (il fondo A). Questo tipo di transazione è chiamato mutuo. Remortgage Ciò accade quando il Broker B riutilizza le attività acquisite dal Fondo A come garanzia per le proprie operazioni commerciali. Nel mondo finanziario tradizionale, questo è facile da fare per diversi motivi.

Il primo è che le azioni non sono regolate in natura. Invece, sono scritti come certificati di proprietà. In questo modo è facile trasmetterli come “IOU”. Un altro motivo è che le leggi contabili e fiscali consentono agli stessi beni di appartenere a soggetti diversi (a condizione che le parti registrino nei propri bilanci importi diversi di debito). Sebbene un tale sistema aumenterebbe in modo significativo il rischio di controparte, è necessario fornire a banche e broker una maggiore flessibilità.

Perché questo è importante per le criptovalute

Ora, considera che sebbene molte delle principali criptovalute affermino di fare affidamento su sistemi hard-coded proof-of-work (PoW) o proof-of-stake (PoS), in realtà sono scambiate su scambi centralizzati. Se Bitcoin viene utilizzato come broker e scambio per negoziare debiti e garanzie ed è collateralizzato sei volte, chi può chiedere la custodia se necessario? Se più parti conoscono la chiave privata (o nessuno la conosce), chi possiede davvero la criptovaluta alla fine della giornata? Considera il mantra degli appassionati di criptovaluta: “Se non possiedi la tua chiave privata, non possiedi il tuo Bitcoin”.

Se il broker fallisce e qualcuno deve pagare, o se si verifica un hard fork e qualcuno ha bisogno di votare con le sue “azioni”, non è chiaro chi possiede effettivamente Bitcoin, perché la catena di mutui è troppo lunga in questo momento. In ogni caso, questo complesso modello di proprietà temporanea non funziona affatto quando si tratta di beni basati sul libro mastro, perché può far sì che più parti si aspettino di essere pagati contemporaneamente. La possibilità di collasso in questa situazione può essere devastante.

Come Wall Street ha reso Bitcoin più stabile

In passato, Bitcoin veniva scambiato solo su borse valori. Ciò significa che gli utenti possono solo acquistare o vendere; non c’è modo di shortare Bitcoin e non ci sono futures o derivati ​​basati su criptovalute. Tutti gli acquisti sono regolati in Bitcoin; chiunque acquisti una moneta la rimuove effettivamente dal mercato. L’offerta limitata e la natura deflazionistica di Bitcoin rendono facile l’aumento esponenziale dei prezzi, perché più persone acquistano, meno persone vendono, perché più a lungo detengono la valuta, maggiore è il rendimento che si aspettano di ricevere.

Questo porta naturalmente alla volatilità, perché il mercato è direttamente influenzato dal rapporto tra domanda e offerta. La paura del pubblico di perdere l’occasione potrebbe far salire il prezzo di Bitcoin e la stessa paura potrebbe farla ricadere rapidamente.Introduzione a Wall Street Futures Bitcoin Bitcoin Ho notevolmente ridotto la volatilità per i miei broker e scambi semplicemente perché i futures consentono alle persone di speculare sui movimenti al ribasso e al rialzo di Bitcoin.

Questo bilancia il mercato e rende la soppressione di Bitcoin redditizia quanto il pompaggio dell’acqua.Inoltre, l’uso ha solo Imitare il prezzo del bitcoin E non è la criptovaluta in sé, i fattori di domanda e offerta non sono rilevanti. I picchi e la volatilità di Bitcoin sono diventati meno evidenti. Anche i robot di trading ad alta frequenza stanno inondando il mercato delle criptovalute, il che riduce ulteriormente la loro instabilità un tempo impressionante. In un ambiente a bassa volatilità, programmi robotici complessi come quelli utilizzati a Wall Street possono ancora essere molto redditizi. La volatilità è parte del motivo per cui Bitcoin è così popolare e redditizio per i trader ordinari: senza di essa, l’asset non ha alcun valore fondamentale o unico per il pubblico.

Perché gli investitori vogliono gli ETF Bitcoin Bitcoin

Questo Associazione dell’industria dei futures La Federazione automobilistica internazionale (FIA) è una potente entità commerciale finanziaria con influenza nei tradizionali mercati globali.Composto da stanze di compensazione, scambi, società commerciali e altri stakeholder nel settore finanziario globale, la FIA potrebbe essere dietro i continui ritardi e rifiuti di molti bitcoin Fondo quotato in borsa (ETF) è stato proposto negli ultimi anni.

Rappresentante ETF Bitcoin vero sogno ad occhi aperti Per gli appassionati di criptovalute, ci sono due ragioni principali: in primo luogo, gli ETF vengono regolati con asset di base; in secondo luogo, entrano nei mercati finanziari tradizionali tramite broker. Con gli ETF, sarà più facile per gli investitori al dettaglio ottenere bitcoin, ma non hanno ancora la pazienza o i fondi per acquistare bitcoin su scambi di criptovalute o gestire portafogli blockchain. In breve, è il segreto dell’adozione di massa.

Gli ETF Bitcoin di più società hanno Rifiuta categoricamente — Compresi i primi investitori in Bitcoin Cameron Winklevoss e Tyler Winklevoss, nonché investitori in GraniteShares, Direxion, ProShares, VanEck, ecc. È difficile non considerare gli ultimi rifiuti come un indicatore più ampio del fatto che Wall Street potrebbe volere che le criptovalute muoiano prima che entrino nel loro periodo di massimo splendore. Anche se la criptovaluta ha un percorso redditizio, Wall Street non può ignorare le principali minacce rappresentate dal mercato delle criptovalute e dalle sue ambizioni.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *