Xinte Energy (01799.HK) I profitti intermedi sono aumentati di 706 volte, bloccati nelle vendite di prodotti in polisilicio nei prossimi 3-5 anni

[ad_1]

Condividi questo articolo!

Data: 28 agosto 2021 alle 14:11

[Caihua News Agency]Xinte Energy (01799.HK) ha annunciato i suoi risultati intermedi per il semestre conclusosi il 30 giugno 2021. Durante il periodo, le entrate sono state di 7,751 miliardi di yuan (RMB. Lo stesso sotto), con un aumento di 1,3 volte l’anno- anno; L’utile attribuibile agli azionisti è stato di 1,228 miliardi di yuan, con un aumento di 706 volte su base annua. L’utile per azione è stato di 1,02 RMB, senza dividendi.

Il Gruppo ha realizzato vendite di circa 35.400 tonnellate di polisilicio, con un incremento di circa il 36% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; il segmento di produzione di polisilicio ha realizzato ricavi per 3.532 miliardi di yuan, con un incremento del 157,36% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e ha raggiunto un utile lordo di 1.589 miliardi di yuan, con un incremento del 1.288,14% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Al fine di garantire vendite stabili a lungo termine di silicio policristallino, il gruppo ha successivamente firmato accordi quadro di vendita di silicio policristallino con una serie di clienti a valle di wafer di silicio e ha sostanzialmente bloccato le vendite di prodotti in silicio policristallino nei prossimi 3-5 anni.

Al fine di risolvere fondamentalmente il collo di bottiglia nel processo di produzione dell’attuale linea di produzione di polisilicio dello Xinjiang, rilasciare ulteriormente la capacità di produzione e ridurre i costi, il gruppo ha deciso di implementare la trasformazione tecnologica dell’attuale linea di produzione di polisilicio dello Xinjiang attraverso l’innovazione tecnologica, l’ottimizzazione dei processi e potenziale trasformazione, con una capacità aggiuntiva di 34.000 tonnellate/ Quest’anno, dovrebbe essere completata nel primo trimestre del 2022. Dopo il completamento, la capacità di produzione di polisilicio nello Xinjiang del Gruppo aumenterà a 100.000 tonnellate all’anno e il costo medio di produzione di polisilicio diminuirà ulteriormente.

Al fine di cogliere le opportunità per il rapido sviluppo dell’industria fotovoltaica, sfruttare appieno le economie di scala per ridurre i costi e aumentare la redditività, il gruppo ha avviato la costruzione di un progetto di polisilicio da 100.000 tonnellate con la controllata della società Inner Mongolia Xinte Silicon Materials Co., Ltd. come corpo principale. Il progetto adotterà tecnologie globali avanzate, ad alta efficienza, a risparmio energetico e rispettose dell’ambiente di idrogenazione a freddo, rettifica, riduzione e recupero del gas di coda per creare una fabbrica di polisilicio digitale e intelligente con una migliore qualità del prodotto, costi di produzione inferiori e complessivamente più elevati benefici.

Il progetto sta avanzando costantemente secondo un rigoroso piano di lavoro.Attualmente sono stati completati importanti documenti di approvazione come il deposito del progetto, la valutazione ambientale, la valutazione della sicurezza e la valutazione energetica e l’acquisizione dei terreni del progetto.La progettazione, l’offerta e l’approvvigionamento di importanti le attrezzature principali sono state sostanzialmente completate e le costruzioni civili sono in corso, cercando di essere completate e messe in funzione nella seconda metà del 2022. Dopo la messa in servizio, la capacità di produzione di polisilicio del Gruppo raggiungerà le 200.000 tonnellate all’anno, il che rafforzerà ulteriormente la posizione industriale del Gruppo e la competitività di base.

Borsa di Hong Kong originale

Per saperne di più

Condividi questo articolo!

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *