Yale nomina Matthew Mendelson per gestire un fondo di dotazione da 31 miliardi di dollari

[ad_1]

Aggiornamento sull’allocazione delle risorse

La Yale University ha nominato Matthew Mendelson per succedere a David Swenson come capo del suo influente fondo di dotazione da 31 miliardi di dollari, il che evidenzia la crescente importanza del capitale privato per i grandi investitori.

Swenson morto Dopo 9 anni di lotta contro il cancro e 36 anni di lavoro in fondi di dotazione per la sua alma mater, a maggio ha fatto grandi investimenti pionieristici in hedge fund, private equity e venture capital, che hanno rivoluzionato il settore.

L’università ha dichiarato in una dichiarazione che il comitato di ricerca, presieduto da Ben Polak, l’ex decano dei prevosti di Yale, non ha “risparmiato sforzi” nel trovare il successore di Swenson come chief investment officer del fondo di dotazione. dichiarazione.

“Alla fine, la risposta corretta è proprio di fronte a noi. Matt Mendelson è rispettato da colleghi, manager e direttori di investimento peer peer e ha un record straordinario nell’investire, costruire e guidare il team, oltre a rappresentare i migliori a Yale”, ha detto Pollack nel comunicato.

La decisione di promuovere il 36enne Mendelssohn al lavoro più importante sottolinea l’importanza dei beni privati ​​non quotati per gli invidiabili ritorni dell’Università di Yale negli ultimi 30 anni. Mendelsohn attualmente guida l’investimento in capitale di rischio della fondazione, che rappresenta oltre il 25% dei suoi 31 miliardi di dollari.

Il rendimento di Yale Endowment Funds è leggermente diminuito negli ultimi anni, ma il rendimento medio annuo del 12,4% negli ultimi tre decenni è ancora uno dei migliori nel settore degli investimenti globali, sia in termini di dimensioni che di durata.

Si stima che negli ultimi dieci anni abbia superato di 9,5 miliardi di dollari la donazione media delle università americane, la cosiddetta “Capitale privato“L’investimento in asset class non quotate come private equity e venture capital è la ragione principale della sua forte performance. Il fondo di dotazione stima che il tasso di rendimento annuo del venture capital regolato da Mendelssohn negli ultimi dieci anni sia del 21,6%.

Mendelssohn ha dichiarato nella dichiarazione: “Negli ultimi 14 anni, non sono stato in grado di chiedere a investitori migliori di imparare da loro e lavorare con loro. “Sono onorato di avere l’opportunità di guidare questa squadra. Il loro talento di investimento, ma anche per il loro impegno nei confronti dei principi che guidano la missione della Yale University.”

Il fondo di dotazione di Yale ha battuto i concorrenti nell'ultimo decennio

Dopo essersi laureato in fisica alla Yale University, Mendelsohn è entrato a far parte del fondo di dotazione nel 2007 ed è stato il capitano dell’amata squadra di softball di Swenson, gli Stock Jocks, per tre anni.

Il cacciatore di teste del settore degli investimenti Charles Skorina sospettava che la Yale University avesse dovuto prendere a calci un sacco di pietre prima che Mendelssohn fosse nominato, perché la battaglia a lungo termine di Svensson contro il cancro ha dato alla fondazione abbastanza tempo per trovare un successore.

“Cultura, memoria istituzionale e tradizione sono fattori chiave nella performance dello Yale Endowment Fund. Se guardiamo da vicino, Matthew Mendelson è il candidato più probabile. [Yale Investments Office] Personale”, ha detto Scolina. “Tutte le università di Yale, responsabili del gruppo di attività più performante nel portafoglio, hanno circa 36 anni. Il campanello. “

Tuttavia, Mendelssohn era ancora… Tempo estremamente impegnativo Per il settore della gestione del denaro.

Per la maggior parte del tempo trascorso da Svensson nella gestione dello Yale Endowment Fund, i mercati obbligazionari e azionari hanno goduto di una prosperità straordinaria, portando i rendimenti finanziari ben oltre gli standard storici.

Di recente, dopo la crisi finanziaria e la successiva crisi del Covid-19, la banca centrale ha adottato misure di stimolo aggressive, spingendo le valutazioni della maggior parte dei principali mercati a livelli record. Molti dirigenti e analisti del settore temono che ciò possa inevitabilmente erodere i rendimenti futuri.

Il grafico a barre (%) della previsione del rendimento annuo corretto per l'inflazione per i prossimi sette anni mostra la previsione di OGM secondo cui la maggior parte degli investitori dovrà affrontare un severo test a causa dell'aumento dei prezzi

Il gruppo di investimento AQR stima che, date le valutazioni attuali, dopo 5-10 anni di inflazione, il portafoglio di investimento tradizionale avrà un rendimento annuo di solo il 2,1% tra il 60% delle azioni e il 40% dei portafogli a reddito fisso. GMO, un’altra società di gestione patrimoniale, prevede che tutte le principali classi di attività perderanno effettivamente denaro nei prossimi sette anni.

Allo stesso tempo, gli investimenti alternativi che hanno reso famoso Swenson e aumentato il record del fondo di dotazione sono ormai all’ordine del giorno, con miliardi di dollari che si riversano in private equity, venture capital, risorse naturali e immobili. Molti esperti temono che di conseguenza anche i rendimenti in queste aree diminuiranno.

Mendelssohn ha dichiarato: “Anche se continueremo a svilupparci per affrontare nuove sfide, poiché costruiamo su solide basi, il futuro sarà senza dubbio con il passato”.

I giornalisti di questa storia sono su Twitter @robinwigg e @chrisflood_FTfm e le e-mail su robin.wigglesworth@ft.com e chris.flood@ft.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *